Missione - ARCA DEL RE CIT

Vai ai contenuti

Menu principale:

Missione

Chi siamo
 
 
 
 
 
 
 

L'Arca del Re Cit è un'associazione di volontariato che prende nome dal termine
con cui viene individuato, in piemontese, lo scricciolo.

E' iscritta all'Albo del Volontariato della Provincia di Torino, al numero  9190209
E' affiliata a Pro Natura Piemonte ed alla relativa Federazione Nazionale.
Sviluppa relazioni con altre Associazioni e con Enti ed Amministrazioni Pubbliche.
La sua sede è in Torino via Pastrengo 13 presso Pro Natura Torino.

Scopo dell'Associazione, apartitica e senza scopo di lucro,
è la tutela dell'ambiente naturale in tutti i suoi aspetti.

L'Arca del Re Cit auspica una società che sappia cooperare per uno
sviluppo armonico del rapporto fra  individuo - insediamento - ambiente
e che, in particolare, riesca a sostituire,
ad un prevalente atteggiamento di sfruttamento del territorio rurale,
un insieme di politiche volte invece:
- alla tutela ed allo sviluppo del suo patrimonio storico e culturale;
- a favorire un sapiente uso delle sue risorse nella salvaguardia della biodiversità.

Ciò significa quindi valorizzarne l'agricoltura e le componenti naturalistiche
non solo sotto il profilo produttivo, ma anche come opportunità di servizio
per una comunità allargata che comprenda città e campagna,
a vantaggio di una fruizione paesaggistica ecologicamente sostenibile
e accessibile a tutti, e per una condizione di più diffuso benessere.

Scopo dell'Associazione è promuovere fra i Soci e nei confronti di terzi,
la conoscenza ed il rispetto per l'ambiente,
per il patrimonio culturale ed agricolo, per gli ecosistemi naturali,
favorendone la riproducibilità
e cercando di  accrescerne le opportunità di fruizione futura.

Le azioni più significative dell'Associazione sono:

-  l'acquisizione di porzioni di territorio (dette Oasi),
  rappresentative sia del contesto naturale locale che del lavoro agricolo,
  o caratterizzate da uno stato vegetazionale degradato o improprio;

-  il risanamento o reimpianto di tali zone  anche a fini di rimboschimento
con essenze autoctone,  allo scopo di conservarle
come testimonianza del passato per le generazioni future;

- la tutela e la salvaguardia del germoplasma  
di antiche varietà piemontesi di alberi da frutta;

- la dotazione di un'attrezzatura minima, in tali zone,  necessaria sia alle attività manutentive  
sia a quelle forme di fruizione, da parte di potenziali visitatori,
compatibili con la protezione delle risorse e lo sviluppo della conoscenza
delle sue componenti naturalistiche e agrarie;

- favorire attività culturali e ricreative rivolte ai propri Soci,
anche tramite gite, viaggi, conferenze, visite a musei e proiezioni ;

- favorire attività didattiche rivolte al mondo della scuola ;

- sensibilizzare maggiormente l'educazione ambientale ;

-  sviluppare con riunioni periodiche previste dallo statuto
la condivisione  dell'identità e dei valori fondamentali,
di ciò che si fa e come lo si fa.




 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu